Olio CBD

Visualizzazione di 5 risultati

Olio di cannabis: a cosa serve e come si ottiene

È noto come olio di Cannabis anche se è più corretto chiamarlo Olio CBD. A cosa serve? Ad aiutare il nostro organismo e la nostra mente a ritrovare benessere psicofisico, alleviando tensioni e malesseri di varia natura e origine.

Per capire però esattamente a cosa serve l’olio di CBD è importante prima spiegare qual è il legame tra CBD e olio: cos’è esattamente? Il CBD è il Cannabidiolo, un composto estratto dalle foglie dei fiori femmina di una specifica specie di Cannabis, la Cannabis Sativa. A lui si deve la capacità di interagire con i recettori del nostro sistema nervoso a livello centrale e periferico, ottenendo così moltissimi benefici su corpo e mente.

L’olio di canapa CBD Dolomiti BioHemp è un prodotto 100% biologico e naturale ricavato dalle nostre piante di canapa in coltivazioni biologiche nel cuore delle Dolomiti Trentine a oltre 1000 metri di altitudine. Sono tutte coltivazioni prive di THC, un cannabinoide come il CBD ma dagli effetti collaterali ben diversi: il THC provoca infatti alterazioni psicotropi, del tutto assenti nel CBD.

Per produrre il nostro olio di cannabis utilizziamo un processo non termico di estrazione a ultrasuoni che garantisce la massima resa e una migliore qualità dell’olio rispetto ai metodi di estrazione tradizionali.

L’olio CBD Dolomiti BioHemp conserva quindi tutti i principali cannabinoidi presenti nelle foglie di canapa, primo fra tutti il CBD, la sostanza con le maggiori proprietà benefiche. Inoltre, essendo privo di THC, è un prodotto e assumibile  in tranquillità praticamente da tutti.

Ecco perché l’olio di CBD è utilissimo impiegato come coadiuvante a cure farmacologiche, dopo consulto medico, o come prodotto naturale in grado di ridurre sintomi causati da patologie più o meno gravi.

Ora che abbiamo visto a cosa serve l’olio CBD concentriamoci sui suoi benefici.

I benefici dell’olio CBD Dolomiti BioHemp

Gli effetti benefici dell’olio CBD Dolomiti BioHemp sono tantissimi e comprendono:

  • proprietà antiossidanti: l’olio CBD combatte la produzione di radicali liberi e rafforza quindi il sistema immunitario
  • riduzione degli spasmi: svolgendo un’azione distensiva sui muscoli, ha un ruolo spasmolitico e può quindi essere di sollievo ad esempio per patologie gastro-intestinali
  • proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie: tra i benefici dell’olio CBD c’è la capacità di ridurre il dolore. Può quindi essere utile in caso di mal di testa, lombalgia, dolori mestruali, osteoarticolari o stati dolorosi causati da malattie croniche o neurodegenerative
  • riequilibrio del metabolismo: l’alto contenuto soprattutto di Omega 3, Omega 6 e proteine agevola il mantenimento di un peso ottimale, la perdita di chilogrammi in eccesso e la regolazione dell’appetito. Visti questi benefici, l’olio di canapa è quindi molto utile per riequilibrare la composizione corporea durante diete dimagranti o in caso di disturbi dell’alimentazione
  • riduzione di trigliceridi, colesterolo e glicemia a livello ematico. È quindi ad esempio in grado di ridurre gli sbalzi glicemici causati dal diabete
  • fonte di nutrienti: l’olio di canapa CBD è un eccellente integratore alimentare, ricco di preziosi acidi grassi essenziali
  • miglioramento dei disturbi neurologici: come dimostrato da recenti studi, l’olio al CBD ha benefici anche nel trattamento di sclerosi multipla, morbo di Parkinson, epilessia e anche Alzheimer
  • rinforzamento cardiovascolare: aiuta pertanto a prevenire, anche nei soggetti anziani, il rischio di infarti e ictus

Proprio per i suoi innumerevoli benefici, l’olio CBD ha quindi la capacità di donare uno stato di benessere generale e può essere usato in diversi ambiti: come medicina naturale da affiancare ai farmaci tradizionali ma anche come integratore alimentare o persino nella cosmesi.

L’azione riequilibrante e antiinfiammatoria, infatti, agisce anche su inestetismi della pelle. L’olio di canapa CBD regola e riduce la produzione di sebo e la presenza di acne, migliorando sensibilmente la salute della pelle.

Tutti gli incredibili effetti dell’olio CBD su corpo e mente

L’olio CBD ha effetti immediati sul nostro benessere psico-fisico grazie alla sua capacità di rilassare corpo e mente. Ha infatti ottime proprietà distensive a livello muscolare che permettono di ridurre tensioni e contratture. È quindi indicato per velocizzare il recupero di chi pratica attività sportiva intensa e di chi ha subito traumi o tensioni muscolari. È inoltre ottimo anche per facilitare la digestione e alleviare disturbi gastro-intestinali.

I benefici rilassanti sulla mente generano invece molti altri effetti. L’olio CBD è infatti consigliato in caso di insonnia, sonno disturbato o alterazioni del ciclo sonno-veglia. Ma un migliore riposo aiuta anche le capacità di concentrazione e memoria e diminuisce i livelli di stress, agitazione e ansia.

E anche a ridurre il nervosismo e riequilibrare gli sbalzi di umore. Ecco perché l’olio di Cannabis CBD ha effetti ottimi contro la depressione o disturbi dell’umore e si è rivelato efficace anche per chi soffre di disturbi della memoria.

Insomma, con poche gocce di olio di cannabis al giorno si innesca un processo di benessere generale che va a migliorare anche la vita di tutti i giorni. L’assunzione del nostro olio CBD è quindi estremamente utile nei periodi di lavoro o studio più impegnativi ma anche in fasi della vita in cui i livelli ormonali possono subire alterazioni, come nel caso della menopausa o all’inizio del ciclo mestruale.

In generale, però, l’olio di cannabis è un toccasana sempre: in presenza di stanchezza o stress lievi, ci aiuta a recuperare più velocemente una forma psico-fisica ottimale; nei periodi tranquilli contribuisce a farci mantenere facilmente un equilibrio ottimale.

Olio CBD: proprietà e diverse tipologie

Per riassumere, l’olio CBD ha proprietà che possono essere riepilogate in quattro macro-categorie:

  • energizzanti: mente più lucida e corpo più attivo
  • sonno regolatrici: migliore qualità del sonno e del ciclo sonno-veglia
  • antidolorifiche e antinfiammatorie: sollievo degli stati dolorosi e riduzione dei processi infiammatori
  • riequilibranti: regolazione del metabolismo e dell’umore

Sono questi i principali motivi per cui viene di solito assunto, soprattutto nel caso di malesseri e disturbi più lievi, per i quali si possono ottenere benefici in tempi piuttosto brevi.

In presenza di patologie croniche e molto serie, invece, le proprietà dell’olio CBD sono importanti per alleviare i disturbi generati dalla malattia, ma non possono comunque considerarsi risolutive perché l’olio di canapa non è un farmaco.

Inoltre va fatta un’altra considerazione. La nostra selezione di oli alla cannabis comprende quattro varianti, ognuna con diverse percentuali si CBD che vanno dal 5 al 20%.

Più questo valore aumenta, più aumentano anche la purezza dell’olio CBD e le sue proprietà. L’efficacia di un olio al 20% sarà quindi superiore rispetto a quella della variante al 5%. Questo non significa però che l’olio al 20% sia sempre da preferire a quello con contenuti di CBD inferiori. Dipende molto dalle singole esigenze e dalla quantità di prodotto assunto, che però non deve mai essere improvvisato ma deve attenersi a precise indicazioni di utilizzo.

Olio CBD: dosaggio e indicazioni corretti

L’olio CBD non è un medicinale, non ci stancheremo mai di ripeterlo. Ma ha comunque proprietà specifiche e soprattutto effetti tangibili. Per ottenere i massimi benefici è però opportuno rispettare sempre le corrette indicazioni. Dosi e modalità di assunzione devono quindi seguire regole specifiche e mai il fai da te.

Per questo su tutti i nostri prodotti sono sempre riportati i giusti dosaggi, che tengono conto di tre variabili:

  • il peso di chi lo assume, da pochi kg a oltre 110 kg, come nel caso di adulti in sovrappeso
  • la percentuale di CBD La gamma di oli Dolomiti BioHemp comprende quindi 4 prodotti: olio cbd 5%, olio cbd 10%, olio cbd 15% e olio cbd 20%
  • l’entità del disagio: lieve, moderato o severo.

Ad esempio nell’olio CBD 10 % il dosaggio adeguato va di solito da un minimo di 4,5 (per un soggetto di meno di 10 kg e un disturbo lieve) ad un massimo di 45 mg al giorno (per una persona di oltre 110 kg e un problema severo).  Nel caso di una percentuale al 20%, però, la quantità suggerita di olio CBD può essere più contenuta, soprattutto all’inizio. È bene infatti incominciare sempre con dosaggi più bassi, in particolare per oli più concentrati, in modo da valutare gli effetti sull’organismo.

In caso di patologie di qualunque tipo, inoltre, è necessario chiedere sempre un parere medico. L’olio CBD va infatti inteso come coadiuvante e mai come sostituto ai farmaci e, anche per avere la certezza che sia compatibile con i medicinali che si assumono regolarmente, è fondamentale interpellare lo specialista che ha prescritto la cura.

Olio CBD: controindicazioni ed effetti collaterali

Nell’olio di canapa CBD le controindicazioni sono minime e gli eventuali effetti indesiderati facilmente risolvibili.

Intanto il nostro olio CBD non contiene THC e quindi non provoca euforia o alcun altro tipo di reazione psicoattiva. Inoltre non è tossico ed è ben tollerato dalla maggior parte delle persone, salvo rare eccezioni di soggetti iper-sensibili.

In alcuni casi possono quindi verificarsi lievi effetti collaterali. L’olio CBD ha infatti proprietà che aiutano ad alleviare molti disturbi ma ovviamente non è indicato per coloro che, al contrario, soffrono del disturbo opposto. Ad esempio, l’olio di cannabis riduce la pressione arteriosa: è quindi ottimo per un soggetto iperteso, mentre è sconsigliato negli ipotesi.

Con l’assunzione di olio CBD, gli effetti collaterali più comuni possono essere:

  • secchezza delle fauci, risolvibile reidratandosi con l’assunzione di abbondante acqua
  • stanchezza dovuta a un eccessivo rilassamento
  • sonnolenza
  • vertigini, legate ad un eccessivo abbassamento della pressione
  • diarrea, nei soggetti più sensibili

In presenza di uno o più di questi sintomi è necessario sospendere o diminuire l’assunzione dell’olio: nella maggior parte dei casi il disturbo rientra facilmente e in breve tempo.

Invece, per ridurre al minimo eventuali effetti indesiderati, è necessario attenersi sempre alle dosi consigliate e consultare il medico curante, nel caso si sia affetti da particolari patologie.

Domande Frequenti

Cos'è l'olio CBD e a cosa serve?

E' un composto estratto dalle foglie dei fiori femmina della Cannabis Sativa e viene principalmente usato come prodotto naturale in grado di alleviare sintomi di patologie più o meno gravi.

Quali sono i benefici dell'olio CBD?

L'olio CBD ha proprietà antiossidanti, riduce drasticamente gli spasmi ed ha proprietà antinfiammatorie ed antidolorifiche. Inoltre riequilibria il metabolismo e migliora i disturbi neurologici.

Quali sono gli effetti psicofisici dell'olio CBD?

L'olio CBD ha proprietà distensive a livello muscolare, permettendo di ridurre tensioni e contratture. Questo favorisce la diminuzione del livello di stress e permette un migliore riposo.

Quali proprietà e tipologie ha l'olio CBD?

L'olio CBD viene raggruppato in quattro macro-categorie: energizzanti, sonno regolatrici, antidolorifiche e riequilibranti. La nostra selezione di oli ha diverse percentuali, dal 5% al 20%.

Quali sono il dosaggio e la posologia corretti dell'olio CBD?

Dosi e modalità di assunzione tengono conto di tre variabili: peso, percentuale CBD ed entità del disturbo o dolore. E' sempre bene cominciare con dosaggi più bassi in modo da valutare gli effetti sull'organismo.

Quali sono le controindicazioni e gli effetti collaterali dell'olio CBD?

Le controindicazioni sono minime, è sconsigliato per i soggetti ipotesi perché riduce la pressione arteriosa. In rari casi può provocare secchezza delle fauci, sonnolenza e diarrea nei soggetti più sensibili.